Dance with the sea foam

Associazione Culturale Marche Arte Viva

Parco del Cardeto e Polveriera Castelfidardo; Parco Publico Cittadella; Teatro Sperimentale; Forte Altavilla; zona portuale; Mole Vanvitelliana (da verificare in base alle rispettive programmazioni ed esigenze)

Ancona è un corpo che si protende tra l’acqua e la terra che gli è prossima. L’Altro è inteso in quanto altro dal mio corpo, ovvero in Dance with the sea foam sia come ambiente marino che ciò che vive al di là del mare adriatico. Tessere questi soggetti è una perfomance cosmologica che considera non solo l’umano, ma anche il non-umano e l’altro da umano, per costruire un ecosistema multispecie in sintonia con diverse soggettività. Il corpo è la dimensione preposta all’emotività e alla prossimità - sia fisica sia affettiva - che si costituisce come avamposto vulnerabile di engagement nella relazione con l’Altro. Contiene al suo interno l’idea di vulnerabilità del proprio pensiero e dunque l’accettazione di essere contaminati e messi in crisi dagli altri.